I Comuni di Aquara, Bellosguardo, Castelcivita, Controne, Corleto M., Petina, Postiglione, Roscigno, Sant’Angelo a F., Serre, Sicignano degli A., in forma associata con la Comunità Montana Alburni, con D.D. della Direzione Generale per l’Ambiente, la Difesa del Suolo e l’Ecosistema della Regione Campania, n. 117 del 12/10/2017, hanno conseguito le deleghe previste dall’art. 1, comma 4, della L.R. 16/2014, in materia di Valutazione di Incidenza.

 

Con l’attribuzione delle deleghe in argomento i Comuni sopra elencati sono competenti alle Valutazioni di Incidenza:

 - riguardanti i Siti di Importanza Comunitaria (SIC) e le Zone di Protezione Speciale (ZPS) interessanti, anche parzialmente, il proprio territorio;

- inerenti gli atti di pianificazione comunale non riguardante l’intero territorio del Comune e non ricadenti nel campo di applicazione della VAS (verifica di assoggettabilità o VAS vera e propria).

 Restano comunque di competenza della Regione le Valutazioni di Incidenza:

 - riguardanti i proposti siti di Importanza Comunitaria (pSIC) e le zone Speciali di Conservazione (ZSC);

 - riguardanti i siti marini della Rete Natura 2000;

- inerenti l’intera pianificazione comunale, provinciale e territoriale;

- integrate nelle procedure di VAS (verifica di assoggettabilità o VAS vera e propria) o di VIA (verifica di assoggettabilità o VIA vera e propria.

 La valutazione d'incidenza è il procedimento di carattere preventivo, introdotto dall'articolo 6, comma 3, della direttiva "Habitat", al quale è necessario sottoporre qualsiasi piano o progetto che possa avere incidenze significative su un sito o proposto sito della rete Natura 2000, singolarmente o congiuntamente ad altri piani e progetti e tenuto conto degli obiettivi di conservazione del sito stesso.

 La valutazione di incidenza (VI) ha lo scopo di accertare preventivamente se determinati Piani/Programmi o Progetti possano avere incidenza significativa sui Siti di Importanza Comunitaria (SIC), sui proposti Siti di Importanza Comunitaria (pSIC), sulle Zone Speciali di Conservazione e sulle Zone di Protezione Speciali (ZPS), a prescindere dalla localizzazione del Piano/Programma o Progetto all’interno o all’esterno del sito stesso.

 Al riguardo, con l’attribuzione delle deleghe innanzi richiamate, per tutti i programmi o progetti che riguardano i siti in argomento, interessanti il territorio dei Comuni sopra elencati, deve essere inoltrata istanza all’Ufficio Unico Preposto alla Valutazione d’Incidenza, appositamente istituito presso la sede della Comunità Montana Alburni in Controne.

 Le istanze, corredate dalla documentazione di rito, possono essere presentate:

- al protocollo generale della Comunità Montana Alburni, che successivamente provvederà ad inviarle all’Ufficio preposto;

- al Comune associato sul cui territorio devono realizzarsi gli interventi, il quale a sua volta provvederà a trasmetterle, entro tre giorni dall’ acquisizione, al protocollo della Comunità Montana Alburni.

 Per ogni pratica è prevista la corresponsione, da parte dei proponenti, dei relativi oneri istruttori, che saranno calcolati con le modalità indicate nell’Allegato A della D.G.R. n. 686 del 06/12/2016.

 Il pagamento degli oneri avverrà attraverso versamento su conto corrente postale n. 10726842 intestato a Comunità Montana Alburni – Servizio tesoreria. Causale: Spese parere Valutazione Incidenza.

 La mancata trasmissione dell’attestazione dell’avvenuto versamento degli oneri per la valutazione e degli altri documenti comprovanti la congruità del versamento (dichiarazione sostitutiva di atto notorio con allegata copia del documento di identità del sottoscrittore) sarà segnalata al proponente e/o all’autorità procedente. In tal caso l’istruttoria non sarà avviata fino a quando non sarà trasmessa la suddetta documentazione.

 

 

 

 

 PAGINA IN FASE DI ALLESTIMENTO